Nata a Genova nel 1973, torinese d’adozione, di stanza ad Asti, Carla Rebora si è diplomata in Pianoforte sotto la guida di Anna Maria Bordin e in Composizione al Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria nella classe di Paolo Ferrara. Dopo un breve periodo di approfondimento con Daniele Bertotto, si è perfezionata con Mauro Bonifacio alla Fondazione Romano Romanini di Brescia.

Ha studiato con Azio Corghi ottenendo il Diploma di Merito all’Accademia Musicale Chigiana nel 2001 e il Diploma di Alto Perfezionamento, con il massimo dei voti, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma nel 2003. Nel 2006 ha terminato il Biennio di Secondo Livello in Composizione, laureandosi con il massimo dei voti e la lode.

Ha vinto il 1° Premio al Concorso internazionale di Composizione Paolo Barsacchi di Viareggio, al Felice Quaranta di Grugliasco, al Musica Sacra di Belveglio e al Musica e Arte di Roma, il 2° premio al Concorso ICOMS di Torino, al Michele Pittaluga di Alessandria e all’Egidio Carella della Val Tidone.

Ha ricevuto numerose menzioni d’onore, tra cui, nel 2006, la Segnalazione al Concorso Internazionale di Composizione per orchestra A. Casella di Siena e la Special Mention al Premio Lopes Graca in Portogallo.

Nel 2003 ha vinto il Concorso internazionale di Composizione delle Settimane musicali di Stresa e del Lago Maggiore con la partitura Karumi kana, lavoro eseguito in prima assoluta dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Gianandrea Noseda nel concerto inaugurale del 42° Festival di Stresa.

I suoi lavori sono stati eseguiti in importanti sale quali la Palazzina Liberty di Milano, l’Auditorium “Parco della Musica” e la Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, il Circolo della Stampa, il Conservatorio Verdi e il Piccolo Teatro Regio di Torino, l’Accademia Musicale Chigiana e il Teatro dei Rozzi di Siena, il

Teatro Comunale e l’Auditorium Pittaluga di Alessandria, il Castello di Joviac in Ardèche e l’Auditorium dell’Università della Georgia ad Athens.

Nel 2011 ha vinto il prestigioso premio Play It!, premio assegnato dall’Orchestra Regionale della Toscana in occasione della prima edizione dell’ omonimo Festival di musica contemporanea. Le sue opere sono pubblicate da “Rai Trade” Edizioni Musicali di Roma. Inoltre alcuni suoi lavori sono editi da SIMC-SCONFINARTE e dalla Casa Editrice “Berben”.

È docente di Armonia Complementare presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Gallarate.